Milano, presi gli acrobati dei furti nelle case in centro: 9 arresti VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Maggio 2019 19:53 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2019 19:53
milano acrobati

Milano, presi gli acrobati dei furti nelle case in centro: 9 arresti

MILANO – A Milano i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di nove persone accusate di aver compiuto nove furti in appartamenti avvenuti tra il maggio 2017 e il giugno 2018 nel centro del capoluogo lombardo. Da quanto trapela dalle indagini, stamattina i militari hanno realizzato un servizio all’interno del campo nomadi di via Monte Bisbino alla ricerca di alcuni destinatari del provvedimento, accusati anche di ricettazione.

Tra i destinatari della misura cautelare c’è anche un 32enne di origini serbe che lo scorso 5 maggio ha partecipato alla rapina in casa di Anna Tomasino a Roma, in cui la donna, 89 anni, è rimasta uccisa. L’uomo, che si era costituito ai carabinieri e si trova in carcere, è stato raggiunto dal provvedimento a Rebibbia. L’uomo, detto “Mambo”, era l’acrobata del gruppo, capace di arrampicarsi con una disinvoltura sorprendente sulle facciate dei palazzi per raggiungere gli appartamenti da svaligiare.

La banda era composta per lo più da serbi e croati che razziavano ricche dimore. Se durante i sopralluoghi si trovavano davanti una cassaforte particolarmente difficile da aprire, contattavano uno specialista italiano che viveva a Roma e aspettavano lui per compiere il colpo. Il bottino complessivo dei furti realizzati non è stato quantificato ma supera i due milioni di euro. In un’unica occasione, il 21 ottobre 2017, i carabinieri della compagnia Duomo hanno sorpreso quattro componenti subito dopo essere usciti da un appartamento in via Disciplini: nella vettura era stata ritrovata refurtiva per 400mila euro. (fonte SKY TG24)