Milano, al boss di 'ndrangheta confiscati 23 kg di perle

Pubblicato il 23 Novembre 2011 17:41 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2011 17:51

MILANO, 23 NOV – A uno dei presunti boss delle cosche della 'Ndrangheta attive in Lombardia, Francesco Iuliano, condannato nel maxiprocesso milanese che si e' concluso sabato scorso, sono stati confiscati anche 23 Kg di perle coltivate del valore di 350/400 mila euro. Il particolare emerge dal dispositivo della sentenza pronunciata dal gup di Milano Roberto Arnaldi a carico di 119 imputati, che e' stato da poco depositato nella cancelleria dell'ufficio Gip e messo a disposizione dei legali.

Il dispositivo, oltre alle 110 condanne fino a 16 anni di reclusione, anche a carico di presunti boss delle 15 cosche sparse tra Milano e dintorni, 'mette in luce' anche la confisca di beni per un valore di circa 15 milioni di euro, che erano stati sequestrati all'epoca delle indagini ai presunti affiliati alla mafia calabrese. Tra i beni confiscati ci sono circa 3 milioni di euro, tra conti correnti e somme in contanti e poi appartamenti, terreni, ville, box sparsi tra Milano e comuni limitrofi e numerose quote societarie.