Si scontra con un’auto guidata da rom minorenni in fuga: morto ventottenne

Pubblicato il 9 Giugno 2011 13:24 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2011 13:28

MILANO – Un ventottenne è morto perché la sua Citroen C3 si è scontrata con l’auto sulla quale quattro minorenni rom stavano scappando dalla polizia dopo un furto. L’incidente è avvenuto poco prima delle 5 di giovedì mattina in zona Quarto Oggiaro. Due dei minorenni sono riusciti a scappare. Altri due, invece, sono rimasti bloccati nella macchina e sono stati portati all’ospedale Sacco, dove sono piantonati dalla polizia. Hanno detto di vivere nel campo nomadi di via Negrotto, zona Bovisa, non lontano dal luogo dell’incidente. La Polizia scientifica con le unità cinofile ha quindi iniziato i sopralluoghi nel campo, per tentare di rintracciare anche gli altri due nomadi.

I quattro ragazzini erano reduci dall’ultimo colpo, una “spaccata” in un bar tabacchi di via Mambretti: il loro obiettivo erano le macchinette cambiamonete usate per i videopoker. L’auto, una Bmw, era frutto di una rapina; la targa era stata sostituita.

Il proprietario del locale, 39 anni, che abita sopra il negozio, ha chiamato il 113 dopo aver ricevuto un sms di allarme sul cellulare. I ragazzi sono risaliti in auto con il bottino – monete, gratta e vinci, valori bollati, sigarette e biglietti Atm, per un valore ancora da quantificare – e hanno iniziato la fuga inseguiti dalla Volante, ma all’incrocio fra via Arsia e via Cogne la loro macchina si è scontrata con quella del ventottenne italiano. Il conducente, nell’impatto, è stato sbalzato fuori dal veicolo: è morto sul colpo.

”Aspettiamo che Nichi Vendola torni a Milano per abbracciare anche questi fratelli rom ladri e assassini”, ha detto l’eurodeputato e consigliere comunale della Lega Nord a Milano Matteo Salvini, commentando la notizia dell’incidente costato la vita al ragazzo. L’esponente del Carroccio ha voluto polemizzare con le parole usate dal leader di Sel durante la festa per la vittoria elettorale di GiulianoPisapia a sindaco di Milano, quando in piazza Duomo invito’ tutti ad abbracciare i ”fratelli rom e musulmani”. ”Noi oggi preghiamo per la vittima”, ha aggiunto Salvini.