Milano, bambini giocano sul tram e azionano l’estintore: undici intossicati in ospedale

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Agosto 2019 22:15 | Ultimo aggiornamento: 29 Agosto 2019 22:15
Tram a Milano

(Foto Ansa)

MILANO  –  Per gioco, se così si può dire, hanno azionato l’estintore del tram, paralizzando il traffico del centro di Milano per oltre mezz’ora, facendo finire otto persone in ospedale con intossicazioni per la polvere dell’estintore. 

E’ accaduto giovedì 29 agosto in via Torino, a pochi metri da piazza Duomo. Ad azionare il dispositivo sarebbero stati alcuni bambini in viaggio con la madre, una donna di origini arabe di 37 anni che doveva badare a sette figli tra i 3 e i 14 anni.

Attorno alle 11:30, secondo una prima ricostruzione fatta dagli investigatori, qualcuno di loro ha premuto la levetta a cui forse era già stata rimossa la spoletta di sicurezza. In quel momento il tram della linea 14 si trovava all’altezza di largo Carrobbio. La nuvola bianca ha investito tutti i famigliari e gli altri tre passeggeri, una donna di 77 anni e due uomini di 38 e 85. Di questi, solo un 38enne di origini nordafricane ha accettato il trasporto al Policlinico per una visita.

Ma questo è avvenuto solo all’arrivo dei paramedici: per molti minuti dopo l’attivazione dell’estintore è stato il panico sul mezzo, con i bambini spaventati e divertiti allo stesso tempo per quell’imprevisto. Sul posto sono state inviate quattro ambulanze e un’auto medica che hanno diviso la famigliola in due ospedali: al San Paolo la madre e quattro figli (una bambina di 4 anni, due gemelli di 6 e una ragazzina di 13), mentre alla clinica De Marchi gli altri (due femmine di 3 e 14 anni e un maschio di 8).

Nessuna conseguenza grave: per tutti la visita non ha evidenziato altro che l’inalazione della sostanza ignifuga. La polizia è al lavoro per ricostruire la vicenda, al momento non sono stati presi provvedimenti di natura amministrativa. 

Fonte: Ansa