Roncadelle, operaio travolto e ucciso da treno sulla linea Milano-Brescia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 novembre 2018 8:02 | Ultimo aggiornamento: 23 novembre 2018 8:10
milano-brescia

Milano-Brescia, operaio travolto e ucciso da treno

BRESCIA – Un operaio di 35 anni è stato investito e ucciso da un treno della linea Milano-Brescia. L’episodio attorno alle 5 del mattino di oggi, 23 novembre, a Roncadelle (Brescia).

L’uomo, secondo quanto riportato da Rete ferroviaria italiana, era un operaio di una ditta esterna che stava effettuando lavori di manutenzione per conto di Rfi. Non è ancora chiara la dinamica dell’investimento: oltre all’indagine della polizia ferroviaria, giunta sul posto per i rilievi, anche Rfi ha annunciato l’avvio di un’inchiesta interna per accertare le cause dell’incidente. L’azienda ha poi espresso “il proprio cordoglio e la propria vicinanza ai familiari” dell’operaio.

Il traffico ferroviario sulla linea è sospeso e i treni “potranno essere riprogrammati, deviati su percorsi alternativi con allungamenti dei tempi di viaggio e cancellati”. 

“La circolazione ferroviaria fra Brescia e Rovato, sulla linea Alta velocità e convenzionale Milano – Brescia, è sospesa dalle 5”, ha spiegato Rfi in una nota. In un aggiornamento delle 7.18 Trenord ha informato che persistono i disagi su due direttrici, la Verona-Brescia-Treviglio-Milano e la Lecco-Bergamo-Brescia: i treni fermano alle stazioni di Brescia e Rovato e in questa tratta è attivo un servizio spola con autobus. Rfi ha aggiunto: “Prosegue la riprogrammazione dei treni con deviazioni su percorso alternativi con allungamento dei tempi di viaggio, limitazioni e cancellazioni”.