Milano, cadavere decapitato e carbonizzato vicino a un cassonetto dei rifiuti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 marzo 2019 9:41 | Ultimo aggiornamento: 31 marzo 2019 13:24
Milano, trovato cadavere decapitato e carbonizzato in discarica

Milano, cadavere decapitato e carbonizzato vicino a un cassonetto dei rifiuti

MILANO – Decapitato prima, carbonizzato poi. Il cadavere è stato trovato in un rogo doloso vicino a un cassonetto dei rifiuti in via Cascina dei Prati a Milano la sera del 30 marzo. I vigili del fuoco arrivati sul posto hanno spento le fiamme e vicino al corpo hanno trovato anche una bombola di gpl che fortunatamente non è esplosa.

La via in cui il corpo è stato trovato al termine dello spegnimento di un incendio si trova nel quartiere della Bovisasca, alla periferia nord di Milano. Sul luogo, insieme ai vigili del fuoco, sono arrivati anche polizia e carabinieri. 

Secondo le prime ipotesi degli inquirenti, il cadavere potrebbe essere di un uomo. Al momento del ritrovamento al cadavere mancavano la testa, parte delle braccia e delle gambe, amputate all’altezza delle ginocchia. Le parti mancanti sono state trovate a poca distanza dal corpo, che giaceva a lato di un gabbiotto usato per la raccolta dei rifiuti condominiali e che solitamente è chiuso a chiave. Sul posto sono stati trovati anche una tanica nera e una bombola di gas, che non è esplosa e che i pompieri hanno spostato per precauzione. Sulla vicenda indaga il pm Paolo Storari.(Ansa)