Milano, cade in bici e aggredisce giovane soccorritrice: arrestato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 settembre 2014 20:37 | Ultimo aggiornamento: 14 settembre 2014 20:37

 

Milano, cade in bici e aggredisce giovane soccorritrice: arrestato

Milano, cade in bici e aggredisce giovane soccorritrice: arrestato

MILANO – E’ caduto dalla bici e poi se l’è presa con una giovane che si era fermata ed era scesa dalla macchina per aiutarlo, incolpandola di averlo investito e tentando di aggredirla. L’uomo, un marocchino senza fissa dimora e senza documenti, è stato arrestato la sera di sabato 13 settembre a Milano con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, violenza privata e danneggiamento aggravato anche perché, quando è intervenuta la polizia, ha iniziato a sputare, a colpire gli agenti e a prendere a calci la volante.

L’episodio è avvenuto verso le 22: la giovane, un’italiana di 29 anni, ha visto l’uomo che transitando lungo via Bernardino Verro cadeva dalla bici e, dunque, ha deciso di fermarsi, di scendere dalla macchina e di aiutarlo. Il marocchino, che cadendo ha sbattuto il volto e perdeva sangue, ha però iniziato ad accusarla di averlo investito, l’ha afferrata per un braccio e ha tentato di aggredirla. La giovane è riuscita a divincolarsi e a salire in auto. Ha chiuso le portiere e ha telefonato alla polizia, mentre l’uomo prendeva a pugni la sua macchina.

Quando sono arrivati gli agenti poi, il marocchino ha iniziato a colpirli con pugni e calci, a sputare, tanto che i poliziotti per bloccarlo hanno dovuto usare anche lo spray al peperoncino in dotazione. Arrestato e messo dentro la volante, l’uomo ha continuato a scalciare danneggiando anche l’auto degli agenti.