--

Rom investì e uccise anziano a Milano, De Corato: “Bene la condanna per omicidio volontario”

Pubblicato il 27 Ottobre 2010 14:55 | Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2010 16:20

”La conferma a 18 anni di reclusione è una punizione esemplare. Al di là dei precedenti penali del soggetto, c’era una componente di efferatezza fuori dal comune. Ma la decisione è importante perchè viene confermato l’ omicidio volontario, capo di accusa rarissimo in caso di incidente stradale”. Il vicesindaco di Milano e assessore alla Sicurezza del Comune De Corato è soddisfatto per la sentenza che ha confermato la condanna per omicidio volontario per un nomade che aveva causato la morte di un pensionato, investendolo con la propria auto ed era poi fuggito.

”Bene dunque la sentenza che rende merito all’attività investigativa della Polizia Locale che era arrivata al responsabile grazie al ritrovamento nel campo di via Idro della Mercedes, risultata incendiata, che ha investito il povero pensionato – commenta De Corato -. L’auspicio è che i giudici comincino ora a contestare l’omicidio volontario anzichè colposo, come ho avanzato in una proposta di legge in qualità di deputato, anche quando si commettono incidenti che causano decessi mentre si è alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe”.