Milano. Lui lo sgrida: “Non si fa durante Ramadan”. E l’amico imboscato con la fidanzata lo accoltella. Poi…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 settembre 2018 12:54 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2018 12:54
Milano. Lui lo sgrida: "Non si fa durante Ramadan". E l'amico imboscato con la fidanzata lo accoltella. Poi... (foto d'archivio Ansa)

Milano. Lui lo sgrida: “Non si fa durante Ramadan”. E l’amico imboscato con la fidanzata lo accoltella. Poi… (foto d’archivio Ansa)

MILANO – “Niente sesso durante il ramadan”. Un marocchino di 21 anni accoltella l’amico che lo aveva rimproverato e fugge in Spagna. Poi rientra in Italia per amore e viene arrestato.

Tutto era successo lo scorso 4 giugno in zona Corvetto, nella periferia di Milano. Lo racconta il Corriere della Sera. Il 21enne era stato sorpreso in atteggiamenti intimi (durante il ramadan) con la ragazza, una 17enne italiana, nella cantina della palazzina popolare di via dei Cinquecento che il ragazzo condivideva con un altro marocchino. Proprio quest’ultimo, 32 anni, aveva criticato pesantemente il 21enne: “Vergognatevi, è Ramadan”. Tanto che ne era scaturita una violenta lite. E alla fine il 21enne aveva accoltellato il connazionale. Poi la fuga in fretta e in furia in Spagna.

Era stata quindi emessa una misura cautelare in carcere ed un mandato di arresto europeo, ed è stata allertata la polizia spagnola. Alla fine il 21enne non ha resistito e ha provato a rientrare in Italia per rivedere la fidanzata. Ma il marocchino, intercettato anche sui social dalla polizia, è stato subito fermato e arrestato al suo rientro in Italia. Il ragazzo è stato rintracciato all’interno di un bar in viale Brenta ed arrestato dagli agenti del Commissariato Mecenate con l’accusa di tentato omicidio, aggravato dai futili motivi.