Milano e Torino, mezzi pubblici si pagano con lo smartphone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 novembre 2014 9:27 | Ultimo aggiornamento: 11 novembre 2014 9:27
Milano e Torino, mezzi pubblici si pagano con lo smartphone

Il servizio Nfc in collaborazione con PosteMobile

MILANO – Grazie ad un servizio di PosteMobile in collaborazione con l’azienda di trasporti pubblici ATM di Milano e GTT di Torino, sarà possibile pagare il biglietto degli autobus con il semplice gesto di uno smartphone con chipset NFC che scalerà il credito quando il l’utente salirà sul mezzo.

Il sistema è piuttosto semplice e non richiede grossi problemi per attivarlo. Per prima cosa infatti l’utilizzatore che vuole usufruire del nuovo sevizio di Poste Mobile dovrà richiedere a quest’ultima una Super SIM NFC da inserire nel proprio smartphone che deve avere il chipset NFC. Quest’ultime sono sim che sono già in distribuzione e permettono gli acquisti tramite smartphone.

Dopo questo primo passaggio si potrà digitalizzare, e quindi smaterializzare, il proprio abbonamento ai servizi pubblici e scaricare l’applicazione di PosteMobile per poter utilizzare il servizio tramite NFC.

La prima fase riguarderà solo quest’operatore telefonico e solamente i soggetti che hanno un abbonamento. Solo in una fase successiva saranno aggiunti in futuri altri operatori telefonici come TIM, WIND, VODAFONE, TRE e si potrà pagare anche il singolo biglietto senza per forza essere abbonati.

In futuro basterà quindi passare sul sensore NFC il proprio smartphone sopra le macchine validatrici dell’autobus o nei tornelli della metropolitana, senza dover fare un singolo biglietto o portarsi con se l’abbonamento cartaceo.