Milano: egiziano di 30 anni ucciso nella notte con 3 coltellate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Agosto 2019 15:45 | Ultimo aggiornamento: 6 Agosto 2019 15:48
milano egiziano ucciso

Una volante della polizia (Foto Ansa)

MILANO – Un uomo è stato ucciso a Milano, nella notte tra lunedì e martedì, in un appartamento di viale Monza. Sul cadavere sono state trovate almeno tre ferite profonde che sarebbero state inferte da altrettante coltellate. Gerges Milad Sheker Camel è il nome della vittima, egiziano, 30 anni. Gli operatori del 118 sono arrivati sul posto alle quattro e mezza circa, inviando prima l’ambulanza e poi l’automedica. 

Il 30enne, che viveva in un appartamento al primo piano del palazzo di viale Monza con altre sette persone, è stato trovato riverso sul ballatoio dell’abitazione che affaccia sul cortile interno. Sul collo aveva tre profonde ferite di coltello, da cui aveva perso molto sangue. L’arma del delitto, come riporta il Corriere della Sera, è stata trovata all’interno dell’abitazione.

Il pm di turno, Francesco Ciardi, ha aperto un fascicolo per omicidio volontario, ci sarebbe già un sospettato, portato in Questura insieme ad altre tre persone, tutte egiziane. Gli uomini della Mobile hanno già ascoltato parecchi testimoni. Alcuni condomini, tra cui anche le persone che alle 4.27 hanno lanciato l’allarme, hanno raccontato di aver sentito, nel cuore della notte, un violento litigio. (Fonte Corriere della Sera).