Milano, l’autista del filobus: “Stavo firmando la cedola”. L’ipotesi cellulare resta

di Warsamé Dini Casali
Pubblicato il 10 Dicembre 2019 12:59 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2019 12:59
Milano, l'autista del filobus: "Stavo firmando la cedola". L'ipotesi cellulare resta

Il filobus coinvolto nell’incidente mortale a Milano (Ansa)

ROMA – Al momento non figura agli atti dell’inchiesta la presunta versione dell’autista del filobus dell’Atm, riportata da alcuni quotidiani.

“Firmavo la cedola, ho staccato le mani dal volante”

Avrebbe detto ai colleghi che era distratto perché impegnato, mentre guidava, a firmare la cedola di inizio del suo turno quella mattina. “Stavo firmando la cedola e ho staccato le mani dal volante”, la giustificazione.

Lo scontro tra il filobus e il camion, avvenuto alle 8.09 di sabato nella zona nord-ovest della città, è stato ripreso, tra l’altro, da una telecamera privata di un palazzo nelle vicinanze del luogo dell’incidente. Nel quale ha perso la vita Shirley Ortega Calangi, la tata di origine filippina di 49 anni.

Esame del cellulare

Restano i dubbi che il conducente fosse distratto dallo schermo di uno smartphone, per questo si aspetta l’esito dei controlli sul telefonino per capire se fosse attivo al momento della distrazione fatale. 

Il pm, oltre all’autopsia sul corpo della donna che dovrebbe essere effettuata entro la fine della settimana, ha poi disposto gli esami tossicologici sui conducenti (i risultati sono attesi per i prossimi giorni) e ha dato una delega ampia alla Polizia locale per effettuare una serie di indagini al fine di ricostruire la dinamica esatta dell’incidente. 

Nel video si vede il filobus passare col rosso

Il video mostra che l’autista del bus della linea 90/91, che procedeva a velocità elevata, non si è fermato al semaforo rosso e per questo il mezzo è andato a schiantarsi contro il camion che, invece, avanzava con il verde.

Stando a quanto chiarito, ad ogni modo, gli inquirenti dovranno valutare diversi elementi, tra cui anche la velocità esatta dei due mezzi, prima di avere delle risposte chiare e definitive sul terribile incidente che ha provocato 12 feriti, portati in ospedale (il conducente del filobus è stato dimesso, mentre uno degli addetti Amsa è quello che ha riportato le lesioni più gravi), e un morto, la donna filippina deceduta domenica. (fonte Ansa)