Milano, furto a casa di Giuliano Pisapia: aveva 300mila euro nella cassaforte, perché?

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 gennaio 2019 9:51 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2019 10:22
Milano, furto a casa di Giuliano Pisapia: hanno portato via la cassaforte, bottino da 300 mila euro

Milano, furto a casa di Giuliano Pisapia: hanno portato via la cassaforte, bottino da 300 mila euro

MILANO – Ancora un furto eccellente a Milano: questa volta i ladri sono entrati in casa dell’ex sindaco Giuliano Pisapia, portandosi via l’intera cassaforte, con dentro preziosi di valore e 300 mila euro. Il colpo, probabilmente messo a segno nella notte tra sabato e domenica, è stato scoperto da Pisapia e sua moglie solo domenica pomeriggio. Quello che colpisce è che l’ex sindaco avesse in casa 300mila euro in contanti. Per carità, ognuno è libero di tenere i propri averi dove meglio crede, ma quello che colpisce l’immaginario comune è che l’ex sindaco di sinistra (più a sinistra del Pd, per intenderci) avesse tutta questa ricchezza in casa e non in un deposito più sicuro. Non è una colpa essere di sinistra e non essere poveri (speriamo che questi luoghi comuni siano stati sepolti con il secolo scorso), ma qualcuno potrebbe pensare sia inopportuno conservare in casa tutto quel denaro.

I ladri sono entrati nell’appartamento mentre in casa non c’era nessuno, approfittando dell’allarme non inserito, secondo quanto confermato dall’ex sindaco alla polizia. A maggio dell’anno scorso è invece toccata all’attuale sindaco di Milano, Beppe Sala. Anche in quel caso non era inserito il sistema d’allarme: la banda, acciuffata pochi giorni dopo, era composta da tre giovani donne rom, che gli portarono via orologi e preziosi.

Un altro colpo eccellente è stato invece solo tentato sempre nella giornata di domenica 20 gennaio. Nel tardo pomeriggio i ladri hanno provato a fare effrazione in casa di Dori Ghezzi, la moglie di Fabrizio De André, in zona piazzale Lotto. Provvidenziale è stato l’intervento di una vicina di casa che, insospettita dai rumori, ha chiamato i carabinieri mettendo in fuga i ladri.