Cronaca Italia

Milano, ubriaco provoca incidente e investe un carabiniere: arrestato

Ubriaco al volante, non solo ha provocato un incidente, ma ha anche investito chi ha cercato di bloccarlo per mettere fine alla sua fuga, una corsa ad alta velocità per le vie del centro di Milano. Gianfranco Veronesi, imprenditore di 55 anni residente a Segrate ma originario del Mantovano, è ora in carcere e dovrà rispondere di guida in stato di ebbrezza, resistenza a pubblico ufficiale e tentato omicidio.

L’inseguimento – che si è concluso con l’arresto dell’uomo – è cominciato attorno alle 3.40 della notte scorsa. L’ imprenditore, al volante della sua Lancia Musa, dopo aver percorso a ‘tavoletta’ via Francesco Sforza, è passato con il rosso all’incrocio con corso di Porta Vittoria causando un incidente tra altre due vetture. Una terza auto è riuscita ad evitare di andare a sbattere fermandosi però davanti alla macchina di Veronesi, quasi a bloccarla.

I tre automobilisti sono scesi dalle loro auto per tentare di bloccare l’uomo che, incurante delle proteste, ha ingranato la prima e dopo averli urtati ferendoli lievemente, ha iniziato la fuga a una media di 130-140 chilometri all’ora. Prima è stato inseguito da un tassista, poi è incappato in un posto di blocco dei carabinieri in corso XXII Marzo investendo uno dei militari che erano riusciti a fermarlo per qualche attimo e che è stato portato in ospedale per delle contusioni alle gambe.

Infine Veronesi, dopo un ulteriore inseguimento delle pattuglie del nucleo radiomobile dell’Arma, in piazzale Loreto è stato fermato e arrestato. Il suo tasso alcolemico era cinque volte superiore a quanto consentito dalla legge.

To Top