Milano: guardia giurata accoltella collega vicino al Duomo. Lite o scherzo?

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 11 Novembre 2019 9:44 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2019 9:44
Milano: guardia giurata accoltella collega durante il servizio vicino al Duomo. Lite o scherzo?

Il Duomo di Milano in una foto Ansa

ROMA – Una guardia giurata di 30 anni ha accoltellato alla schiena un collega di 24 anni vicino al Duomo di Milano, alle spalle della cattedrale, al numero civico 18. E, dopo essere arrestato, ha detto che era solo un gioco. Secondo quanto riferito dalla polizia che è intervenuta, le condizioni del ferito non sarebbe gravi. L’accoltellamento è avvenuto verso le 18,50 di domenica 11 novembre e il 24enne italiano è stato portato in codice rosso al Fatebenefratelli.

Il ferito è in condizioni gravi ma stabili, e non in pericolo di vita. Era in servizio al Duomo col collega che lo ha accoltellato e, al momento della lite, i due si trovavano in un locale, alle spalle della cattedrale, usato come spogliatoio per il cambio turno. Il movente non è stato ancora chiarito. L’Ansa scrive che secondo la ricostruzione della polizia, i due hanno iniziato a discutere animatamente e in breve la situazione è degenerata: il 30enne ha impugnato un coltello che portava con sé e ha sferrato il fendente alla schiena del più giovane. L’azione è durata pochi secondi. Le urla del ferito hanno attirato l’attenzione di un terzo collega che si è precipitato sul posto e lo ha trovato a terra insanguinato. E’ stato lui a chiamare la polizia, arrivata in pochi minuti.

L’aggressore non si è mosso, forse dopo il raptus si è reso conto della gravità e ha pensato che scappare avrebbe peggiorato la sua situazione. Quando ha visto gli agenti, non ha opposto resistenza e li ha seguiti in Questura per essere interrogato. Il coltello è stato recuperato nello spogliatoio. Poi, una volta interrogato, ha detto che stava solo scherzando col collega. (Fonti: Ansa e Il Giornale).