Milano, in monopattino si schianta contro un’auto e sfonda parabrezza: grave un 34enne

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Settembre 2020 14:52 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2020 14:52
Milano, in monopattino si schianta contro un'auto e sfonda parabrezza: grave 34enne

Milano, in monopattino si schianta contro un’auto e sfonda parabrezza: grave un 34enne (Foto archivio Ansa)

Monopattino si schianta contro un’auto. Drammatico incidente a Milano

Gravissimo incidente questa mattina, 16 settembre, in via Tonale a Milano. Un giovane di 34 anni, in monopattino elettrico, si è schiantato contro un’automobile, sfondando il parabrezza. Il 34enne è ora ricoverato in condizioni critiche all’ospedale Niguarda. 

Il sinistro è avvenuto poco prima delle 11 nei pressi del sottopasso Mortirolo, il tunnel che collega l’area est a quella ovest della stazione Centrale.

Stando ai primi rilievi, sembra che il conducente in monopattino abbia perso improvvisamente l’equilibrio, forse a causa di una buca, mentre si trovava al lato destro della carreggiata. L’auto che in quel momento sopraggiungeva, non è riuscita ad evitarlo.

L’impatto è stato violentissimo e il 34enne è volato sull’autovettura, sfondando il parabrezza, prima di finire sull’asfalto. Non indossava il casco e ha battuto la testa. 

Emergenza monopattini a Milano: 8 incidenti in 48 ore

I monopattini elettrici, sia di proprietà che a noleggio, stanno diventando un “problema” per la viabilità a Milano. Solo nelle ultime 48 ore sono almeno 8 gli incidenti stradali che hanno visto coinvolto un monopattino.

Il comune di Milano ha inviato per le strade degli steward che controlleranno e informeranno i cittadini sulle regole da rispettare nell’utilizzo di questi mezzi.

Durante le ore diurne le zone pattugliate comprendono il centro storico, da San Babila a Cairoli, mentre durante le ore notturne le aree più pattugliate sono quelle della movida.

I report sui comportamenti degli utenti saranno poi inviati alle società che offrono il servizio di sharing in città (Helbiz, Bit, Bird, Lime, Wind, Voi, Dott).

In taluni casi, possono anche decidere la sospensione momentanea dell’account, un richiamo formale o la segnalazione alla Polizia Locale in caso di grave inosservanza.

Per l’ex vicesindaco di Milano e assessore lombardo alla Sicurezza stradale, Riccardo De Corato, “non si può assistere impassibili”. 

“Spiace apprendere quanto accaduto – commenta – e spero che le condizioni dell’uomo ferito migliorino, tuttavia c’era da aspettarsi un simile episodio. Questo incidente, il 130esimo in monopattino dal 1° giugno ad oggi a Milano secondo i dati Areu, nonché l’ottavo in meno di 48 ore, deve far riflettere”.

“L’incolumità del guidatore è prioritaria alla mobilità green – conclude – Bisogna al più presto sedersi attorno a un tavolo per comprendere la necessità dell’obbligo del casco per chiunque utilizzi questi mezzi, come lo è già per i minori”. (Fonte: Agi).