Milano/ Linea dura anti-alcol della Moratti. Dal 20 luglio stop alla vendita e al consumo per gli under 16

Pubblicato il 17 Luglio 2009 20:16 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2009 22:45

Pugno duro del sindaco di Milano Letizia Moratti contro l’alcol. Dal 20 luglio niente vino, birra e superalcolici ai giovani sotto i 16 anni. I ragazzi non solo non potranno acquistare alcolici, ma nemmeno consumarli, in strada come nei locali. In caso di trasgressione ad essere multati con una contravvenzione di 450 euro saranno ovviamente i genitori degli under 16 e i commercianti che violano l’ordinanza.

Letizia Moratti

Letizia Moratti

Il Comune di Milano fa così da apripista sui provvedimenti contro l’alcolismo giovanile. Come ha annunciato la stessa Moratti, vigili, polizia, carabinieri e guardia di finanza avranno il compito di far rispettare la nuova regola. Il divieto entrerà in vigore la prossima settimana con la pubblicazione del provvedimento nell’Albo pretorio. «Ma – avverte la Moratti – questa ordinanza che interviene su vendita, somministrazione, consumo, detenzione e cessione a titolo gratuito di alcolici da sola non basta. Ci vogliono politiche sociali e culturali che sono importantissime per aiutare i ragazzi a costruire i loro sogni».

Altri sindaci hanno già promesso di adottare simili ordinanze “proibizioniste”. A cominciare dal primo cittadino della Capitale Gianni Alemanno che appena un mese fa ha firmato insieme ai gestori delle discoteche, al questore e al prefetto di Roma un provvedimento per bloccare la vendita di alcol ai giovanissimi.