Lombardia, due morti investiti da treni. Cancellazioni e ritardi

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 gennaio 2018 11:13 | Ultimo aggiornamento: 15 gennaio 2018 11:13
Lombardia-morti-investiti-treni

Lombardia, due morti investiti da treni. Cancellazioni e ritardi

MILANO – Tragico lunedì per le ferrovie lombarde: una persona è stata trovata morta a Milano, sulla massicciata della tratta ferroviaria tra le stazioni cittadine di Garibaldi e Greco. Un secondo caso mortale si è verificato nella provincia di Lodi.

Secondo la Polfer il cadavere rinvenuto a Milano sarebbe di un uomo, le cui generalità non sono ancora note: lo hanno trovato nella galleria Mirabello. Dai primi accertamenti si ipotizza un gesto volontario: l’uomo si sarebbe lanciato sotto un treno in corsa.

Un altro uomo è morto invece alle 8.40 di lunedì mattina tra la stazione e il cimitero di Santo Stefano Lodigiano (Lodi). E’ stato investito dal treno regionale 20405 partito alle 7.41 da Milano Greco Pirelli e diretto a Piacenza. Accertamenti sono in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Codogno e della polizia ferroviaria di Lodi.

Pesanti le conseguenze per quanto riguarda il traffico ferroviario: come riporta Rfi, dalle 7.40 la circolazione sulla linea è rimasta inizialmente sospesa. Alle 8.50 è stato invece riattivato un solo binario fra le stazioni di Milano Porta Garibaldi e Milano Greco Pirelli, con i treni che hanno viaggiato precauzionalmente a velocità ridotta. Solo intorno alle 9.50, quindi oltre due ore dopo il ritrovamento del primo cadavere, la situazione è progressivamente tornata alla normalità.

In una nota Rfi ha informato che i treni in viaggio hanno registrato ritardi fino a 25 minuti, dieci convogli regionali sono stati cancellati e 15 sono stati limitati nel percorso. Sul sito di Trenord sono disponibili informazioni in tempo reale sullo stato delle linee Lecco-Carnate-Milano e Chiasso-Como-Monza-Milano, interessate dai disagi.