Milano, maestro elementare sbatteva gli alunni all’armadio. Sospeso per 4 mesi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Ottobre 2020 12:46 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2020 12:49
Milano, maestro di una scuola elementare sbatteva gli alunni all'armadio. Sospeso per 4 mesi

Milano, maestro elementare sbatteva gli alunni all’armadio. Sospeso per 4 mesi (Foto d’archivio Ansa)

Un maestro elementare di Milano è accusato di aver maltrattato i suoi studenti: ne avrebbe sbattuti alcuni contro un armadio.

Un maestro elementare di Milano ha ricevuto una interdittiva personale. Si tratta di una misura cautelare ad hoc emessa del gip del capoluogo lombardo, che ordina la sospensione all’insegnamento per la durata di quattro mesi. Sospensione a causa di presunti comportamenti violenti e diseducativi.

La Polizia di Stato ieri mattina ha notificato il provvedimento all’uomo. Si tratta di un 48enne incensurato (ma con dei provvedimenti disciplinari per comportamenti analoghi alle spalle). Il provvedimento è arrivato dopo i riscontri acquisiti in 18 audizioni protette di bambini e da alcuni insegnanti.

Il maestro di Milano che sbatteva i bambini all’armadio: incastrato dai disegni

Le indagini, svolte dagli agenti del Commissariato Comasina, hanno preso il via lo scorso anno. Dopo che erano stati segnalati alcuni disegni fatti dai bambini in classe raffiguranti un mobile con un bambino e il maestro a fianco.

L’uomo, che è indagato per violenza e percosse aggravate e continuate, avrebbe in più occasioni afferrato i bambini, alcuni dei quali affetti da disabilità, dal colletto o dal cappuccio della felpa per poi sbatterli contro un armadio.

Particolare che è emerso dai vari disegni fatti in classe in altre ore, e che è stato notato da alcuni genitori che alla fine hanno deciso di recarsi in commissariato.

Il maestro, in altre occasioni, avrebbe costretto i bambini a guardare costantemente la lavagna con il volto girato o, spostati sotto la lavagna, a tenere il collo teso e la testa indirizzata verso l’alto per copiare quanto riportato sopra.

Gli insegnanti di sostegno provavano a fermarlo

Una serie di angherie, secondo l’accusa, contro le quali intervenivano gli insegnanti di sostegno, che però il maestro zittiva. Nella scuola elementare della Comasina in cui lavora l’uomo alcuni bambini avrebbero manifestato anche dei disturbi del sonno e il timore di andare a scuola durante le ore in cui insegnava il maestro ora indagato. (Fonte Ansa)