Milano, precipita dall’ottavo piano con in braccio la figlia. Gliene avevano tolti altri due

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Settembre 2019 17:24 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2019 8:52
Milano, mamma e figlia precipitano dall'ottavo piano nella tromba delle scale: donna morta, bambina grave

Una ambulanza (foto ANSA)

MILANO – Le avevano tolto due figli ed era seguita dai servizi sociali la donna di 43 anni che nel pomeriggio di lunedì 23 settembre si è buttata con la sua bimba di 2 anni, almeno stando a quanto scrive l’Ansa, dall’ottavo piano nella tromba delle scale di un palazzo di viale Regina Margherita, in centro a Milano.

La donna è morta sul colpo, mentre la piccola è ricoverata in gravi condizioni.

Purtroppo al momento le ricostruzioni sono ancora parziali e piene di condizionali.

La donna, che abitava in quella zona, potrebbe avere scelto quel palazzo per farla finita assieme alla bambina proprio per la sua altezza, anche perché, stando a quanto ricostruito al momento, pare che non conoscesse nessuno nella palazzina, nemmeno i due avvocati che hanno là gli studi legali, uno dei quali si occupa, tra le altre cose, di diritto di famiglia.

Scrive ancora l’Ansa: “La donna temeva che anche la bimba di 2 anni venisse affidata ad altri e ha lasciato un messaggio d’addio su Instagram, mentre in borsa aveva un altro biglietto che gli investigatori stanno analizzando. Pare che in passato, comunque, avesse accettato di sottoporsi anche a delle analisi che non avevano riscontrato la presenza di cocaina”.

Fonte: Ansa.