Milano, dieci immigrati in affitto in un appartamento senza acqua e tra gli scarafaggi FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 gennaio 2019 23:59 | Ultimo aggiornamento: 14 gennaio 2019 0:27
milano appartamento scarafaggi

Milano, dieci immigrati in affitto in un appartamento senza acqua e tra gli scarafaggi. La foto dell’appartamento diffusa dalla polizia locale

MILANO – Dieci immigrati in condizioni igieniche precarie che a Milano dormivano in cinquanta metri quadrati, tra due posti letto e otto giacigli costituiti da materassi adagiati al suolo, senza riscaldamento né acqua calda, tra gli scarafaggi, affittuari in nero di un proprietario di casa.

A scoprirli è stata la Polizia locale durante un controllo dopo una segnalazione da parte dei condomini di uno stabile in via Arquà, una traversa della ‘multietnica’ via Padova, già al centro delle cronache per problemi legati all’immigrazione.

Otto delle dieci persone, provenienti dal Senegal e dal Gambia, non erano in regola con i documenti di soggiorno e sono state portate al comando della Polizia Locale.

Cinque sono state denunciate per immigrazione clandestina, mentre le altre tre, destinatarie di un ordine di allontanamento, sono state denunciate.

Il proprietario dell’immobile è un cittadino italiano. Non era presente durante il blitz dei vigili urbani. Ora è stato denunciato per “sfruttamento dell’immigrazione” e non potrà utilizzare l’appartamento messo sotto sequestro, dato che nella casa sono stati trovati 25 grammi di marijuana e un portafogli con 1285 euro.

Il proprietario sarà poi multato con una sanzione di 3.200 euro per non aver comunicato all’autorità di pubblica sicurezza, l’ospitalità a cittadino straniero.