Milano, morta l’attrice Sonia Bonacina: è stata schiacciata da un semaforo

Pubblicato il 1 Febbraio 2011 11:01 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2011 11:01

MILANO – E’ morta praticamente sul colpo, colpita da un semaforo che era stato abbattuto da un’auto. E’ successo a Milano e la vittima è Sonia Bonacina, un’attrice teatrale di 28 anni. La donna stava camminando con il suo compagno, Roberto Trifirò, in Viale Monte Ceneri, all’angolo con via Monte Generoso: mentre erano fermi ad un incrocio, è arrivata un’auto a tutta velocità che ha colpito in pieno il semaforo. Il semaforo è caduto e ha colpito la ragazza, che è morta quasi subito.

Quando è stato sottoposto all’alcoltest, il guidatore dell’auto, un ragazzo di 25 anni, è risultato positivo. Si tratta dell’ennesimo caso di pedoni morti per strada, in quella che è stata definita una vera e propria “strage”.

Come ha scritto Gianni Santucci sul Corriere della Sera, “Sonia Bonacina, 28 anni, solare, aveva fatto anche l’assistente alla regia, ha lavorato con Teresa Pomodoro, nel teatro di impegno civile. Roberto Trifirò di anni ne ha 52. Per più di vent’anni ha lavorato con i più importanti registi italiani e stranieri, Bob Wilson, Luca Ronconi, Sandro Sequi, Federico Tiezzi, Stefan Braunschweig, Monica Conti. Da poco ha fondato una compagnia, l’ha chiamata “Figli di nessuno”.