Milano, muore di tumore a 77 anni. Marito: “Medici gli dissero che aveva vissuto abbastanza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 luglio 2018 8:41 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2018 8:41
Milano, la frase alla malata di tumore morta che fa avviare una indagine

Milano, muore di tumore a 77 anni. Marito: “Medici gli dissero che aveva vissuto abbastanza”

MILANO – Una donna malata di tumore è morta a 77 anni a Milano. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Il marito ha denunciato i medici dell’ospedale San Raffaele sostenendo che gli avrebbero detto: “Ha vissuto abbastanza”. La moglie è morta nel marzo 2018 e ora la procura di Milano ha aperto una indagine per omicidio colposo a carico di ignoti.

Secondo la ricostruzione del marito, la donna ha scoperto di essere malata di cancro nel 2013 ed è stata presa in cura dai medici dell’ospedale San Raffaele. La malattia è progredita e alcuni mesi prima che la donna morisse, una oncologa avrebbe detto al marito, 63 anni e origini tunisine: “Sua moglie ha 77 anni, è anziana, le basta la vita che ha vissuto”. Questo uno degli episodi per cui l’uomo ha presentato diverse denunce contro i medici dell’ospedale, sostenendo anche che nel settembre 2017 il medico si fosse rifiutato di consegnargli la cartella clinica della moglie.

Annalisa Grandi sul Corriere della Sera scrive che la coppia viveva a Como scrive che l’uomo ha sostenuto davanti ai carabinieri che la donna è peggiorata di giorno in giorno “a causa del cattivo operato dei medici”. Poi la frase dell’oncologa a gennaio e il decesso a marzo. L’uomo ha anche inviato una lettera al presidente della Repubblica sostenendo che la moglie fosse vittima di un caso di malasanità. Il pm di Milano ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio colposo a carico di ignoti.