Milano: addetto sicurezza caccia nordafricani da McDonald’s, loro lo accoltellano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 dicembre 2017 23:05 | Ultimo aggiornamento: 3 dicembre 2017 23:06
mcdonalds-ansa

Addetto alla sicurezza del McDonald’s accoltellato per aver cacciato dei nordafricani (foto d’archivio Ansa)

MILANO – Un addetto alla sicurezza di McDonald’s è stato aggredito e gravemente ferito a Milano da un gruppo di nordafricani che stavano molestando i clienti del locale nella Galleria Ciro Fontana. Su indicazione del responsabile, un addetto alla sicurezza ha allontanato un gruppetto di nordafricani che non hanno consumato nulla ma hanno infastidito i clienti. Una volta fuori gli extracomunitari hanno preso a calci e pugni il vigilante e poi lo hanno accoltellato alla schiena procurandogli una grave ferita. E’ accaduto la sera di sabato 2 dicembre verso le 20.45.

Le indagini sono condotte dalla polizia. Il lavoratore è stato raggiunto da un fendente all’altezza della regione lombare e, mentre gli aggressori fuggivano, è stato trasportato al Policlinico in codice giallo. Le sue condizioni si sono però aggravate – è stato applicato il codice rosso – anche se non dovrebbe essere in pericolo di vita.

Spiega Massimiliano Melley su MilanoToday:

Tutto è iniziato dopo le otto di sera. Il locale è quello di Galleria Ciro Fontana, tra via Santa Radegonda e via Agnello. Il gruppetto di giovani è entrato nel McDonald’s e ha preso posto in un tavolo senza però consumare alcunché. Non solo, ma i ragazzi hanno anche iniziato a dare fastidio ad altre persone presenti in sala.

A quel punto l’addetto alla sicurezza si è loro avvicinato, invitandoli a lasciare il locale e accompagnandoli all’esterno. Ma i giovani hanno deciso di “vendicarsi” scagliandosi contro di lui, accerchiandolo e riempiendolo di calci e pugni. Uno di loro, ad un certo punto, ha anche sferrato una coltellata alla schiena, nella zona lombare, contro il 29enne: poi i giovani sono scappati a gambe levate, senza lasciare traccia.