Omicidio-suicidio a Milano: un morto carbonizzato e una donna accoltellata

Pubblicato il 2 Luglio 2012 18:35 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2012 18:37

MILANO – Un cadavere carbonizzato è stato trovato in un appartamento dai soccorritori del 118 chiamati per un incendio. Hanno trovato anche una donna sanguinante a terra con ferite da taglio. È accaduto nel pomeriggio di lunedì, alle 16.07, in via di Vittorio 26, a San Donato milanese. Sul posto anche i carabinieri e i vigili del fuoco. La donna è stata portata in gravi condizioni alla clinica Humanitas.

Si tratta di due ex conviventi di origine siciliana. Dai racconti dei vicini di casa è emerso che, durante l'ennesima lite, l'uomo, 34 anni, ha accoltellato l'ex compagna, 26 anni, probabilmente per gelosia. Lei ha cercato aiuto, ha urlato ripetutamente: "Mi vuole uccidere". I vicini l'hanno ascoltata e chiamato le forze dell'ordine. La donna, per scappare, si è buttata dal balcone del primo piano (riportando anche alcune fratture). L'uomo si è reso conto di quello che era successo e ha deciso di togliersi la vita aprendo il gas e facendo scoppiare l'incendio con un accendino.