Milano Pride, sfottò a Salvini-mamma di 60 mln di italiani e “Grazie” a Carola Rackete FOTO-VIDEO

di Daniela Lauria
Pubblicato il 29 Giugno 2019 20:13 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2019 20:13

Milano Pride, sfottò a Salvini-mamma di 60 mln di italiani e "Grazie" a Carola Rackete 03MILANO – E’ una sfilata colorata da forti connotazioni politiche quella del Gay Pride a Milano. Tra sfottò al vicepremier Matteo Salvini, travestito da donna con la scritta “mamma di 60 milioni di italiani”, e sostegno a Carola Rackete, la capitana della Sea Watch 3 arrestata questa notte dopo aver portato la nave ong nel porto di Lampedusa senza autorizzazioni.  

Ad aprire il corteo del Pride, al quale secondo gli organizzatori partecipano 300 mila persone, ci sono lo striscione “La prima volta fu rivolta” e un carro dedicato ai migranti per sostenere chi scappa da Paesi dove la comunità Lgbt è discriminata. Sul carro è appeso anche un cartellone che ringrazia in 4 lingue la capitana: “Grazie, thank you, gracias, shukram”.

Tra bandiere arcobaleno, balli e cori, la manifestazione ha sposato la battaglia di Carola: l’associazione “Milano senza muri” ha invitato tutti i partecipanti ad indossare un nastro azzurro in segno di solidarietà ai naufraghi. Tra gli altri cartelli esposti “Il matrimonio per tutti c’è già in 15 Paesi dell’Unione europea”, “Mamma non ti preoccupare sono bisex non fascista”, “Stato e Chiesa non piacciono al mio cuore. Libero sesso, libero amore”. 

Non poteva mancare Matteo Salvini. Il volto del vicepremier è stato messo su un bambolo gonfiabile e su un cartellone in cui appare truccato da donna con la scritta: “Sono la mamma di 60 milioni di italiani”. Ma c’è anche un ragazzo in tunica bianca, travestito da papa Francesco. 

Il corteo milanese è l’ultimo di 40, organizzati in altrettanti capoluoghi italiani e quest’anno ha un sapore particolare. Ricorrono, infatti, 50 anni dai moti di Stonewall, che ebbero inizio con l’irruzione della polizia nel Stonewall Inn, un bar gay di Manhattan. Per le strade di Milano hanno sfilato circa 40 carri e hanno aderito 80 associazioni, gruppi e aziende: da Coca-Cola, a PayPal che sfila insieme ai Gruppi Sportivi di Pride Sport Milano, da Google a Redbull, dalla Feltrinelli a Nestlè, i cui dipendenti avevano una maglietta realizzata per l’occasione.

Per la manifestazione, partita da piazza Duca d’Aosta e terminata in piazza Oberdan, è stata anche modificata la viabilità cittadina: dalle 14 e fino al passaggio della sfilata, piazza Duca d’Aosta, via Vitruvio, via Settembrini, piazza Caiazzo, via Venini, via Giovanni da Palestrina e corso Buenos Aires fino a piazza Oberdan sono rimaste chiusi al traffico. Lungo tutto il tragitto interessato dalla manifestazione è stata vietata la vendita per l’asporto di superalcolici e bevande in vetro e lattina. In serata la festa continuerà con un concerto. (Fonte: Ansa, Agi)

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 

Foto Ansa

Milano Pride, sfottò a Salvini-mamma di 60 mln di italiani e "Grazie" a Carola Rackete 03

Milano Pride, sfottò a Salvini-mamma di 60 mln di italiani e "Grazie" a Carola Rackete 02

Milano Pride, sfottò a Salvini-mamma di 60 mln di italiani e "Grazie" a Carola Rackete 01