Milano: lasciato dalla fidanzata pugile massacra una passante

Pubblicato il 6 agosto 2010 9:46 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2010 10:51

Lasciato dalla fidanzata, un giovane ucraino, che per hobby fa il pugile, è sceso in strada e ha massacrato di botte la prima donna che ha trovato, una filippina, che ora si trova tra la vita e la morte in ospedale. E’ questa la prima ricostruzione di quanto avvenuto stamani, a Milano, intorno alle 8, nei pressi del civico 66 di Viale Abruzzi. L’uomo ora è piantonato in ospedale dalla polizia.

La donna ferita è una filippina di 41 anni in regola con il permesso di soggiorno che si stava recando a lavoro.

Il brutale aggressore è invece un cittadino ucraino di 25 anni, anch’egli regolare ma con un piccolo precedente per furto.

A salvare la vita alla donna (che comunque si trova in gravissime condizioni), probabilmente sono stati i soccorritori di un’ambulanza, che passava in quella strada proprio mentre l’uomo infieriva su di lei, e che in qualche modo ne hanno disturbato l’azione prima che arrivassero le volanti della polizia, già allertate da alcuni passanti.