Milano. L’uomo che rimuove le grate per far precipitare i passanti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Gennaio 2020 11:18 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2020 11:19
Milano. L'uomo che rimuove le grate per far precipitare i passanti

La donna precipitata a Milano per la grata del marciapiede manomessa (Ansa)

ROMA – Si conoscono solo le iniziali del suo nome: D. P. Lo sconsiderato, il pazzo, il potenziale assassino – come chiamarlo? – che rimuove le grate sui marciapiedi in pieno centro a Milano per far cascare la gente, in Questura nessuno lo conosceva.

D. P. ha 37 anni, è cittadino italiano, non ha precedenti penali. Ma dopo lo strano incidente a una signora occorso il 23 dicembre scorso a via Melchiorre Gioia la Polizia è stata costretta a occuparsi di questo strano soggetto. 

La donna è precipitata nell’abisso scoperchiato, con criminale malizia, da D. P. Un volo di qualche metro all’altezza del civico 44, un impatto che poteva ucciderla. E’ finita in prognosi riservata, ha riportato fratture multiple e lesioni gravi. 

L’uomo, incoraggiato dal successo del primo macabro scherzo ci ha preso gusto. Cinque giorni dopo. Solo che stavolta qualcuno lo ha notato mentre si aggirava per via Stradivari 1 accovacciato sul marciapiede. Quando ha visto la grata aperta ha capita. 

I poliziotti avvisati hanno contattato i colleghi che intanto volevano capire meglio la dinamica di quel primo strano incidente. L’identikit coincideva. Il profilo psicologico dell’uomo resta invece un mistero. 

Si sa che ha confessato senza problemi, ma non ha voluto dare spiegazioni per la sua condotta. E’ stato denunciato per lesioni gravi e assegnato a una struttura che si occupa di disagi psichici. (fonte Ansa)