Milano, Salvini chiede subito le ruspe al campo rom abusivo della “zingaraccia”

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Agosto 2019 14:15 | Ultimo aggiornamento: 6 Agosto 2019 14:15
Campo rom, arrivano le ruspe

La donna serba definita da Salvini “zingaraccia”

MILANO – Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha chiesto di accelerare l’abbattimento delle costruzioni abusive del campo rom non autorizzato in via Monte Bisbino a Baranzate, alle porte di Milano. Si tratta dell’insediamento in cui vive la donna serba che alcuni giorni fa ha minacciato di morte il vicepremier della Lega e che è poi stata definita da lui “zingaraccia”.

La donna è attualmente agli arresti domiciliari per un cumulo di pene definitivo per furti in abitazione, ricettazione, falso ideologico e altri reati contro il patrimonio.

“L’insediamento rom – sottolineano dal Viminale – è a ridosso dell’autostrada A8 su terreni di proprietà degli occupanti. Si contano 20 piazzole in fondo a una strada a fondo cieco. Alcune delle costruzioni sono abusive”.

Nelle ultime ore è arrivata un’accelerazione per abbattere le costruzioni abusive del campo rom non autorizzato, su richiesta dello stesso titolare del Viminale. “Non tolleriamo illegalità e abusi – ribadisce Salvini – Ho chiesto approfondimenti per accelerare il ritorno alle legalità: siamo al lavoro per vedere le ruspe in azione”. (Fonte: Agi)