Bastiancontrario

Milano: sangue infetto su quattro infermieri. È successo all’ospedale San Raffaele

L'ingresso del San Raffaele di Milano

Un paziente affetto da Aids ed epatite C si è sentito male. Tre infermieri e un anestesista sono dovuti intervenire con urgenza per soccorrerlo, ma il sangue infetto del paziente li ha investiti in pieno volto. A due di loro è finito direttamente negli occhi e in bocca. È accaduto all’ospedale San Raffaele di Milano. Tutto il personale coinvolto è stato sottoposto al trattamento antivirale per evitare il rischio di contagio.

Sulla vicenda sono intervenuti con una dichiarazione i sindacati confederali. «Questi incidenti succedono quando il personale scarseggia. Da tempo abbiamo segnalato alla direzione sanitaria che in terapia intensiva mancano almeno due infermieri e un ausiliario. Ma il personale nuovo non viene assunto e chi sta in corsia deve farsi in quattro ed è più esposto ai rischi professionali».

Per domani è previsto un corteo al San Raffaele, in contemporanea con lo sciopero nazionale contro la manovra fiscale del governo. La manifestazione è dedicata alla sicurezza dei lavoratori e alla tutela delle lavoratrici a fine turno. Dalle 7 alle 10, i sindacati hanno organizzato un presidio davanti all’ingresso della struttura sanitaria.

To Top