Milano/ Sanità nel caos per lo sciopero dei medici dello scorso primo luglio

Pubblicato il 10 Luglio 2009 15:09 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2009 15:09

Oltre due medici di famiglia su 3 hanno scioperato lo scorso primo luglio a Milano. I dottori sono in guerra con il Pirellone, accusato di avere sospeso l’apertura degli ambulatori di quartiere e gli accordi con l’Asl che permettevano l’esenzione dal ticket nei loro studi, la reperibilità telefo­nica dalle 10 alle 11 e visite mi­rate per i diabetici e contro i ri­schi cardiovascolari.

La Regione però non ci sta ad essere messa sotto e giudica pretestuose le motivazioni dei medici: «Hanno poco o nul­la a che fare con il vero interes­se dei cittadini. Alcuni difendo­no solo i propri interessi».

Nei due giorni di sciopero sono saltate complessiva­mente 400 mila visite ed i pronto soc­corso sono finiti nel caos.