Milano, trovato scheletro in un ex deposito ferroviario: ha documenti di un uomo scomparso nel 1991

Pubblicato il 17 aprile 2018 12:01 | Ultimo aggiornamento: 17 aprile 2018 13:07
Milano, scheletro in ex deposito ferroviario con documento di uomo scomparso

Milano, trovato scheletro in un ex deposito ferroviario: ha documenti di un uomo scomparso nel 1991

MILANO – Uno scheletro è stato trovato da un clochard la mattina del 17 aprile in un ex deposito ferroviario a Milano: in tasca aveva il documento di un uomo scomparso nel 1991.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Il ritrovamento delle ossa è avvenuto intorno alle 7 del mattino del 17 aprile da un clochard che cercava riparo nell’ex deposito ferroviario tra viale Lunigiana e via Sammartini. Lo scheletro si trovava in un punto facilmente raggiungibile da altri clochard, ma probabilmente non lo hanno mai segnalato per evitare problemi.

Gli agenti della polizia hanno trovato vicino ai resti il documento di identità di un uomo scomparso nel 1991 che era originario di Enna, ma da tempo viveva a Milano, tanto che del suo caso si occupò anche la trasmissione televisiva Chi l’ha visto?. L’uomo scomparso soffriva di problemi psichiatrici e aveva 75 anni.

Lo scheletro è integro ma a causa del tempo trascorso e dell’esposizione ad animali, risulta leggermente disassemblato. Tutta l’area è ricoperta di uno spesso strato di polvere, smog e muffe, ciò complica il lavoro della scientifica che si avvale della consulenza della dottoressa Cristina Cattaneo. Dai primi accertamenti del medico legale non risultano segni di violenza e secondo gli investigatori della squadra mobile, è possibile che si tratti di una morte naturale.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other