Milano, sciopero al McDonald’s di piazza San Babila. “Contratto fermo da 2 anni”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Maggio 2015 20:27 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2015 20:27
Milano, sciopero al McDonald's di piazza San Babila. "Contratto fermo da 2 anni"

(Foto da Twitter)

MILANO – Sciopero al McDonald’s milanese di piazza San Babila. I lavoratori del fast food americano hanno incrociato le braccia per denunciare il mancato rinnovo del contratto del turismo, scaduto da oltre due anni, spiega all’Ansa Massimo Bonini, segretario generale della Filcams-Cgil di Milano e Metropoli.

Il contratto riguarda non soltanto i lavoratori dei McDonald’s, ma tutti gli addetti di bar, ristoranti e pubblici esercizi in generale. La categoria aveva già scioperato lo scorso 15 aprile, ma data la frammentazione dei contratti “i dipendenti dei McDonald’s di Milano hanno deciso di incrociare le braccia oggi”.

Al ristorante McDoanld’s di piazza San Babila, a pochi passi dal Duomo, hanno scioperato 14 dipendenti su 60. Si sono astenuti dal lavoro proprio nelle ore di pranzo, quando l’afflusso di clienti era maggiore. In Italia McDonald’s conta circa 18.500 dipendenti e l’iniziativa di piazza San Babila ha avuto un valore che in azienda hanno definito come “puramente dimostrativo” nell’ambito della trattativa nazionale.