Milano, senzatetto morde la mano a un poliziotto: “Portatemi in carcere. Voglio mangiare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 ottobre 2018 9:28 | Ultimo aggiornamento: 10 ottobre 2018 14:18
Milano, senzatetto morde la mano a una poliziotto: "Portatemi in carcere. Voglio mangiare"

Milano, senzatetto morde la mano a una poliziotto: “Portatemi in carcere. Voglio mangiare”

MILANO – Pur di andare in carcere, una senzatetto morde la mano a un poliziotto. Poi la clochard, 41 anni, davanti al giudice, supplica per finire in carcere: “Portatemi in carcere a San Vittore, almeno stasera potrò avere un pasto caldo e farmi la doccia”.

Il militare le aveva chiesto di spostarsi da un incrocio dove è solita ripararsi, tra via Cilea e via Mantegna a Pioltello, nel milanese. Lei per tutta risposta gli ha morsicato la mano e così è finita dritta in tribunale.

“Mangio solo tre volte alla settimana – ha raccontato in lacrime al giudice durante il suo interrogatorio – quando prendo il pacco della Caritas. Contiene tre scatolette di tonno, una di carne, un litro di latte e quattro pacchetti di cracker. Non mangio un piatto di pastasciutta da mesi”.

Il giudice, che ha inviato una nota ai servizi sociali di Pioltello, chiedendo loro di prestare attenzione alla situazione, ha disposto la convalida dell’arresto e la misura cautelare in carcere. La 41enne dopo l’udienza l’ha ringraziato per averla mandata in cella a San Vittore.