Milano/ Si faceva palpeggiare per vendere droga, con sovrapprezzo per i baci alla francese. Arrestata romena con il compagno, sequestrate dieci dosi di cocaina e eroina

Pubblicato il 30 Luglio 2009 15:00 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2009 15:59

cocaina1Una tecnica bizzarra per spacciare la droga quella adottata da una donna romena che a Milano nascondeva le dosi nel reggiseno e per venderle si faceva palpeggiare dai clienti.  Un business messo su tra una carezza e un bacio appassionato, un metodo originale con tanto di sovrapprezzo per i baci alla francese.

I carabinieri della compagnia Porta Magenta di Milano hanno scoperto il traffico osservando gli spostamenti della donna romena, di 31 anni, che poi hanno arrestato insieme al compagno sequestrando dieci dosi di cocaina e altrettante di eroina.

Martedì, intorno alle 12, i militari stavano effettuando alcuni controlli nella zona di Porta Genova quando, a pochi passi dalla stazione ferroviaria, hanno notato la ragazza ferma vicino a un muro e intenta a baciarsi con un uomo più adulto. Indecisi su cosa fare, quando l’uomo ha iniziato a toccarle il seno, hanno aspettato qualche minuto: giusto il tempo per vedere la stessa ragazza baciarsi con altri uomini.

Insospettiti i carabinieri sono entrati in azione e hanno scoperto che, tra un bacio appassionato e una carezza, gli uomini ne approfittavano per portar via la loro dose di eroina o cocaina contenuta nel reggiseno della donna. Hanno atteso che le labbra della donna toccassero ancora quelle di altri due clienti, poi hanno deciso di intervenire e bloccare la straniera, la quale era stata avvicinata dal suo compagno, con il ruolo di “cassiere” e rifornitore. Anche per lui, un romeno 27enne senza precedenti penali, sono scattate le manette con l’accusa di spaccio di droga.