Milano: due scritte con stella delle Br contro Ionta e il 41bis

Pubblicato il 12 novembre 2010 14:07 | Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2010 21:33

Due scritte con stelle a cinque punte – una contro il capo del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria Franco Ionta, l’altra in ricordo della neobrigatista Diana Blefari Melazzi suicidatasi nel carcere di Rebibbia un anno fa – sono comparse ieri nei pressi dell’Universita’ Bocconi di Milano. Su uno dei muri dell’Universita’ ignoti hanno scritto, con vernice rossa, ”No a 41 bis, Ionta boia”, mentre in un centro commerciale, sempre nei pressi dell’ateneo, ”Onore alla compagna Diana, no al 41 bis”.

Quest’ultima sarebbe stata gia’ cancellata. Le scritte minatorie – secondo quanto si e’ appreso – sono state rinvenute un paio di giorni fa. La polizia ha avvertito ieri sera il Dap, dove le scritte vengono interpretate come l’identificazione in Ionta, da parte di gruppi dell’antagonismo sociale, di una sorta di responsabile della politica gestionale del carcere. Peraltro, quando era procuratore aggiunto di Roma Ionta si occupo’ dell’inchiesta sulle nuove Br e interrogo’ piu’ volte Diana Blefari Mellazzi.