Milano, stop al traffico allungato: durerà tre giorni

Pubblicato il 25 Novembre 2011 13:05 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2011 13:05

MILANO – Oltre alle domeniche a piedi il Comune di Milano ha deciso di vietare il traffico anche in settimana. Il sindaco Giuliano Pisapia ha deciso infatti di inasprire il pia­no studiato dalla vecchia giunta Morat­ti. Se le polveri sottili non si abbasseran­no entro sabato, lunedì scatterà il bloc­co totale del centro della città. E per tre giorni, fino a mercoledì, non si potrà entrare. E se lo smog non sarà entro i limiti neanche entro mer­coledì, allora si prose­guirà con il blocco.

Finora non era mai stato attuato un provvedi­mento così aspro: l’anno scorso era stata vietata la cir­colazione solo alle auto inquinan­ti. Stavolta invece si fermano anche le Euro 4 e le Euro 5. Potran­no circolare solo i residenti, le moto e le auto elettriche o a gpl. Unica eccezione: il Comune chiuderà un occhio sulle auto con a bordo almeno tre perso­ne per incoraggiare il car pooling e abituare la gente a “fare squadra” per ridurre il traffico: si calcola infatti che le auto che ogni gior­no circolano in città con a bordo una sola persona siano 715 mila.

Insomma il sindaco Giuliano Pisa­pia vuole convincere in tutti i modi i mi­­lanesi a lasciare a casa l’auto. Cita anche Ghandi e lo fa in una lettera aperta ai cittadini in cui scrive: “Gan­dhi diceva che dobbiamo diventare il cam­biamento che vogliamo vedere. Questa emergenza può essere il modo per cerca­re con le nostre azioni di far parte della svolta ambientale che tutti quanti sentia­mo necessaria, anche se a volte ci costa qualche sacrificio”.

Gli unici a poter entrare in centro, ma solo per un paio d’ore, saranno i fur­goni Euro 4 diesel a cui è stata concessa una finestra (dalle ore 10 alle ore 12) per caricare e scaricare le merci. Una misura necessaria per evitare di para­lizzare l’attività degli oltre 7 mila nego­zi che lavorano in centro.