Milano, tassista abusivo arrestato: è accusato di abusi su giovani donne

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 gennaio 2018 9:35 | Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2018 9:35
polizia-ansa

La Polizia ha arrestato a Milano un tassista abusivo per abusi su donne (foto d’archivio Ansa)

MILANO – Un tassista abusivo è stato arrestato, dalla Polizia di Stato, con l’accusa di aver commesso due violenze sessuali ai danni di giovani donne a Milano. L’uomo, secondo quanto spiegato, sarebbe un tassista abusivo di 30 anni che, secondo le accuse, avrebbe messo a segno le aggressioni ai danni di passeggere. A bloccare l’uomo sono stati gli investigatori della Squadra mobile che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Secondo quanto si è appreso l’uomo ha commesso le due aggressioni sessuali, costringendo le clienti a dei rapporti, a distanza di tempo l’una dall’altra, una più di recente e l’altra oltre un anno fa. L’uomo non avrebbe precedenti specifici.

Come ricorda Stiben Mesa Paniagua su Milano Today:

Un altro tassista abusivo, José Balmore Iraheta Argueta, noto negli ambienti delle pandillas latine a Milano come ‘Cavallo’, un 28enne di El Salvador, era stato arrestato dai carabinieri della compagnia Porta Monforte, nel mese di novembre: il 17 settembre all’interno di una Citroen C3, nei pressi del Parco Lambro di Milano, aveva violentato una turista canadese.