Milano, prende taxi abusivo all’uscita dalla discoteca: lui la sequestra e la violenta

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2018 10:47 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2018 10:49
Milano, prende taxi abusivo all'uscita dalla discoteca: lui la sequestra e la violenta

Milano, prende taxi abusivo all’uscita dalla discoteca: lui la sequestra e la violenta

MILANO – Avrebbe dovuto accompagnarla a casa dopo la discoteca, ma ad un certo punto ha cambiato strada, costringendola a seguirlo a casa sua. Comincia così l’incubo di una ragazza di 32 anni, violentata da un tassista abusivo a Milano. L’uomo, un marocchino di 30 anni, è stato rintracciato dai carabinieri e arrestato con l’accusa di violenza sessuale, rapina e sequestro di persona.

La violenza si sarebbe consumata la sera del 20 settembre a Milano. L’uomo ha caricato la ragazza, marocchina anche lei, all’uscita di una discoteca in zona Corvetto. Poi, invece di riportarla a casa, l’ha costretta ad andare a casa sua a Corsico, dove l’ha costretta a subire abusi sessuali. L’uomo arrestato, un marocchino di 30 anni, è stato fermato dai carabinieri della Compagnia di Corsico (Milano).

L’episodio riporta alla mente quanto avvenuto a metà luglio. La vittima, una ventenne, dopo aver bevuto troppo all’uscita della discoteca Old Fashion era salita sul taxi di un 61enne egiziano che ne ha vilmente approfittato.