Milano: tenta di affogare il figlio di 7 mesi nel lavandino. Arrestato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Giugno 2013 13:04 | Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2013 13:04

Milano: tenta di affogare il figlio di 7 mesi nel lavandino. ArrestatoMILANO – Tenta di affogare il figlio di 7 mesi nel lavandino e viene arrestato: è successo a Milano, e per fortuna l’uomo non è riuscito nel suo intento. La madre ha portato il piccolo, che ha 7 mesi, di corsa all’ospedale e ora si troverebbe fuori pericolo. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio aggravato.

Secondo la prima ricostruzione degli investigatori il 30enne, attorno alle 6, ha svegliato la propria compagna dicendole: ”Ho fatto una follia, ho cercato di annegare il piccolo nel lavandino, forse è morto”.

La donna, una venezuelana, e’ corsa in cucina e lo ha trovato cianotico a causa dell’acqua entrata nei polmoni. A quel punto ha avvertito un amico del compagno che da qualche giorno dormiva in casa con loro poiché il marito gli aveva chiesto una mano.

L’amico ha preso il bambino per portarlo al vicino ospedale, e c’e’ stata anche una breve colluttazione con il padre, che poi li ha lasciati andare. Quindi e’ scappato a piedi ma poco dopo e’ stato raggiunto e bloccato da una volante della polizia.

Il 30enne, che lavora in una grossa ditta di telefonia ad Assago (Milano) e ha un vecchio precedente per danneggiamenti, agli agenti ha ripetuto quanto detto all’alba alla compagna: ”ho fatto una follia”.