Milano, spazio Tiffany da 200 metri quadri in piazza Duomo: la Curia protesta

Pubblicato il 11 Novembre 2010 10:21 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2010 12:04

Il progetto dello spazio Tiffany per piazza Duomo

Un padiglione da 200 metri quadrati, somiglia a un’enorme scatola nel tradizionale verde acqua del marchio di gioielli Tiffany, si appresta a occupare buona parte di piazza del Duomo a Milano. La casa americana ha infatti studiato questo spazio per incoraggiare gli acquisti natalizi e il megastore, nel progetto, ingloberà anche il tradizionale albero natalizio.

Ma il progetto, appena annunciato dal Comune, ha fatto infuriare la Curia: “Sono sdegnato, è un’idea offensiva, quella di mettere una gioielleria al centro di piazza Duomo in un momento di grave crisi economica com’è quello che la città affronta”, dice monsignor Luigi Manganini,  arciprete del Duomo.

“Non è un negozio per tutte le tasche, ma un simbolo dell’opulenza, a pochi metri dal sagrato, una vetrina che potranno permettersi di guardare pochissime persone. Trovo tutto questo di cattivo gusto e profondamente sbagliato”, conclude Manganini.

5 x 1000