Milano: trovate 3 bombe a mano funzionanti in un appartamento

Pubblicato il 14 Aprile 2010 20:08 | Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2010 20:08

Avrebbero potuto far saltare in aria una palazzina abitata da un centinaio di famiglie tre bombe a mano rinvenute dalla Polizia Locale in un alloggio popolare a Milano durante un’operazione di pulizia e bonifica per le gravi condizioni igienico-sanitarie. Lo ha reso noto il vicesindaco e assessore alla Sicurezza, Riccardo De Corato, spiegando che il rinvenimento è stato fatto in uno stabile in via Pietro Da Cortona.

“In caso di esplosione – si legge in un comunicato del vicesindaco – avrebbero potuto far saltare in aria l’intera palazzina, uno stabile abitato da un centinaio di famiglie”. Gli ordigni trovati sono probabilmente residuati bellici. Erano custoditi nel cassettone di un mobile, avvolti da fogli di giornali datati, da una donna con problemi psichici, al momento ricoverata.

Dopo aver sentito il Pm, gli agenti di zona hanno consegnato i tre ordigni agli artificieri della Polizia di Stato che provvederanno a farli brillare in apposite cave. L’ipotesi di reato che potrebbe essere contestata è possesso di armi da guerra.