Milano, uccide la compagna con una coltellata al petto fuori dalla discoteca

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 giugno 2018 9:05 | Ultimo aggiornamento: 10 giugno 2018 11:50
Milano, uccisa dal compagno con coltellata in petto

Milano, uccide la compagna con una coltellata al petto fuori dalla discoteca

MILANO – Ha accoltellato al petto la compagna e l’ha uccisa fuori dalla discoteca di Milano dove avevano passato la serata. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] La donna, originaria dell’Ecuador, è stata soccorsa ma è morto poco dopo l’arrivo all’ospedale San Paolo. Il compagno, un dominicano di 41 anni, è stato rintracciato e bloccato sul posto dai carabinieri.

Secondo una prima ricostruzione, intorno alle 6 del mattino del 10 giugno la coppia si trovava in via Pezzetti a Milano, nei pressi di una discoteca frequentata da sudamericani. I due hanno iniziato a litigare sempre più violentemente e alla fine l’uomo ha estratto un coltello da cucina e l’ha colpita in pieno petto. Alcuni cittadini hanno sentito le grida e hanno allertato i carabinieri, che arrivati sul posto hanno rintracciato e bloccato l’uomo. Per la donna, ricoverata in ospedale, non c’è stato però nulla da fare.

E’ un magazziniere in una ditta di spedizioni, regolare e incensurato, il quarantunenne dominicano che questa mattina ha accoltellato a morte la compagna, una 49enne ecuadoriano, che faceva la portinaia. I due – spiegano i carabinieri – avevano una relazione da qualche mese e avevano trascorso la serata nel locale notturno vicino al quale è avvenuto l’omicidio. Il coltello utilizzato per colpire la donna è stato trovato a poca distanza dalla vittima e sequestrato. L’uomo si trova in caserma in attesa di essere sentito dal Pm Gianluca Prisco.