Vaticano, il papa riceve il cardinal Martini: colloquio sul dopo Tettamanzi a Milano

Pubblicato il 11 Aprile 2011 12:16 | Ultimo aggiornamento: 11 Aprile 2011 12:16

ROMA – Un incontro inconsueto si è svolto ieri, domenica 10 aprile, nei palazzi vaticani. Papa Benedetto XVI ha ricevuto il cardinale Carlo Maria Martini, 84 anni, lucidissimo di mente ma stremato dal morbo di Parkinson.  L’arcivescovo emerito di Milano ha avuto un incontro i circa mezz’ora con il pontefice.

Il motivo dell’incontro tanto voluto dal papa è la successione a Dionigi Tettamanzi, attuale arcivescovo di Milano. La consultazioni sono state avviate in febbraio dal nunzio apostolico Giuseppe Bertello.

I nomi che circolano sono quelli del cardinale Gianfranco Ravasi, del patriarca di Venezia Angelo Scola, del vescovo di Brescia, Luciano Monari, di quello di Piacenza, Gianni Ambrosio, dell’arcivescovo di Chieti, Bruno Forti. Per le prime tre candidature, però, ci sarebbe il problema dell’età: tutti e tre infatti non risponderebbero al criterio, raccomandato dal papa, di un’età tale da permettere almeno dieci anni di governo prima della rinuncia a 75 anni.

A battere tutti quanto ad età sarebbe un altro religioso, il padre Custode di Terrasanta, Pierbattista Pizzaballa: con i suoi 46 anni di età garantirebbe una svolta nella curia lombardo, quanto meno anagrafica.