Milano, violenza sul bus 91: si struscia seminudo contro una ragazza. Arrestato

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 novembre 2017 17:18 | Ultimo aggiornamento: 9 novembre 2017 17:18
milano-violenza-bus

Milano, violenza sul bus 91: si struscia seminudo contro una ragazza. Arrestato

MILANO – Ancora una aggressione sessuale a bordo di un autobus della linea 90/91 a Milano. Un uomo di 64 anni, con svariati precedenti di polizia, è stato arrestato per violenza sessuale nei confronti di una studentessa.

L’uomo, non nuovo a questi reati, ha approfittato della calca sul filobus  per strusciarsi contro di lei seminudo, ma è stato arrestato da due agenti della Polizia. I due poliziotti lo hanno ‘agganciato’ per i suoi movimenti sospetti in una fermata adiacente a una scuola superiore, nella zona Sud della città, notandolo scendere e subito risalire sul mezzo seguendo delle giovanissime passeggere.

L’uomo, che ha precedenti per violenza sessuale, lesioni, truffa e altro, secondo quanto riferito in questura non sarebbe seguito dai medici. Ad un certo punto è stato visto denudarsi in parte e strusciarsi contro una studentessa universitaria di 21 anni, senza che nessuno si accorgesse apparentemente di nulla a parte lei, che dopo un po’ si è girata scioccata, un attimo prima che intervenissero gli agenti in borghese, che durante le prime fasi della violenza hanno realizzato un filmato con il telefonino in cui si vede il maniaco starle addosso con insistenza. L’uomo è stato portato in carcere in attesa dell’udienza di convalida.

La Polmetro di Milano, che opera in divisa e in borghese nella metropolitana e sui mezzi pubblici di superficie, secondo i dati forniti dall’Ufficio prevenzione generale della Questura di Milano, da gennaio a novembre ha controllato 7.383 persone, effettuando 74 arresti, denunciando 326 persone e accompagnandone in questura per accertamenti altri 329. Tra questi la maggior parte sono borseggiatori, ma anche maniaci che approfittano della calca per atti di molestie e violenze sessuali, quasi sempre in danno di giovanissime, spesso minorenni.