Milano, violenza sessuale su bimba di 3 anni: rinviata a giudizio segretaria di asilo

Pubblicato il 8 Giugno 2013 20:44 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2013 20:46
Foto Ansa

Foto Ansa

MILANO  – E’ stata rinviata a giudizio un’ex operatrice di una scuola materna di Milano accusata di violenza sessuale su minori e percosse commesse all’interno dell’edificio comunale.

L’inchiesta è iniziata nel 2011 quando i genitori di una bambina di 3 anni hanno sporto denuncia contro ignoti e le indagini svolte poi dai carabinieri sono arrivate alla donna, all’epoca non impiegata nel corpo docente e attualmente in pensione, accusata di abusi commessi in bagno e durante il sonnellino dopo pranzo. La donna si toglieva la parrucca e fingendosi un uomo prestava le sue attenzioni nei confronti della  bambina, accompagnate spesso da minacce e percosse.

A casa, la piccola veniva spesso colta da crisi di pianto: i genitori si sono insospettiti e sono riusciti a farsi raccontare quanto accadeva. I genitori hanno così presentato una dettagliata denuncia ai carabinieri che, dopo una lunga e articolata indagine, hanno scoperto quanto accadeva alla materna. La donna è stata iscritta nel registro degli indagati e venerdì 7 giungo è stata rinviata a giudizio dal gup Stefania Pepe che ha accolto la richiesta del pm.

La prima udienza del processo a carico della donna, si svolgerà a settembre.