Militari possono costituire sindacati: decisione storica della Corte Costituzionale

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 aprile 2018 12:02 | Ultimo aggiornamento: 12 aprile 2018 12:02
La Corte Costituzionale ha stabilito che i militari potranno costituire sindacati

Militari possono costituire sindacati: decisione storica della Corte Costituzionale

ROMA – Anche i militari potranno costituire associazioni sindacali.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

E’ una decisione storica quella presa dai giudici della Corte Costituzionale, che hanno dichiarato parzialmente fondata la questione di legittimità costituzionale dell’articolo 1475 comma 2 del Codice dell’ordinamento militare proprio nella parte in cui vieta a soldati, avieri, marinai, carabinieri e finanzieri di costituire associazioni professionali a carattere sindacale. Resta, invece, il divieto di “aderire ad altre associazioni sindacali”.

Plaude alla sentenza la Fns Cisl (la federazione nazionale del comparto sicurezza della Cisl), che attraverso il segretario Pompeo Mannone sottolinea: “Finalmente la Corte Costituzionale afferma un principio importante di autentica civiltà giuridica con il quale, superando i limiti delle norme vigenti, si consente anche ai militari la possibilità di costituire associazioni professionali sindacali”.

A sollevare la questione davanti alla Corte Costituzionale era stato il Consiglio di Stato con un’ordinanza nel maggio del 2017. I giudici amministrativi sottolineavano infatti che il divieto contenuto nel codice dell’ordinamento militare “si pone in contrasto con la Convenzione europea dei diritti dell’uomo e con la Carta sociale europea, come interpretate dalla Corte di Strasburgo” nell’ambito di una controversia con la Francia.

Un pronunciamento, quello delle istituzioni dell’Unione Europea, che ha di fatto modificato l’orientamento della Consulta che già con una sentenza del 1999 si era espressa sulla questione, dichiarando in quell’occasione non illegittimo il divieto per i militari di costituire sindacati.

SODDISFATTI I SINDACATI – “Finalmente la Corte Costituzionale afferma un principio importante di autentica civiltà giuridica – spiega Mannone, segretario Fns Cisl – con il quale, superando i limiti delle norme vigenti, si consente anche ai militari la possibilità di costituire associazioni professionali sindacali. Tuttavia resta fermo il divieto di aderire ad altre associazioni sindacali. In ogni caso, al di là delle restrizioni strettamente legate allo status di militare, è un grande passo in avanti nel campo dell’ evoluzione dei diritti in particolare del personale con le ‘stellette’. La sentenza va nella direzione che la Fns Cisl rivendica da tempo. Ora ci auguriamo che il legislatore rapidamente si allinei al principio di tale sentenza. Questo avanzamento giuridico del personale ad ordinamento militare dovrebbe altresì stimolare anche l’evoluzione dei diritti sindacali nella Polizia di stato, consentendo ai sindacati di settore di affiliarsi alle confederazioni, tema, questo, che rappresentiamo con forza e riteniamo che, da questo punto di vista, la legge 121/81, dopo 37 anni dalla sua emanazione, debba e possa essere adeguata agli anni 2000”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other