Milleproroghe, 100autori: “Hanno ucciso il cinema italiano”

Pubblicato il 23 Dicembre 2010 14:00 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2010 14:10

”Con i provvedimenti nel decreto milleproroghe ci sarà un colpo mortale al cinema italiano. La proroga di sei mesi al tax credit è inutile e lo potranno utilizzare solo i film di cui è partita la produzione o che partirà all’inizio dell’anno. Sapere che a giugno scadrà, è un muro che fa dire che chi voleva uccidere il cinema ci è riuscito”. Lo ha detto Andrea Purgatori, coordinatore dei Centoautori, in una conferenza stampa alla Casa del Cinema.

Secondo Purgatori, il presidente dell’Agis, che ”in un comunicato ha plaudito il governo per questa proroga, pur non avendo portato un euro in più al Fus, dovrebbe vergognarsi”. L’associazione, che questa sera si riunirà con le varie sigle di settore, ha intenzione da gennaio di portare avanti una serie di iniziative plateali, come hanno già fatto ad ottobre con la grande manifestazione alla Festa del Cinema.