Il Covid non ferma i vandali: 4 minorenni mettono i sassi sui binari del treno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2020 10:40 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2020 10:40
Il Covid non ferma i vandali: 4 minorenni mettono i sassi sui binari del treno

Il Covid non ferma i vandali: 4 minorenni mettono i sassi sui binari del treno (Foto Ansa)

Quattro minorenni stavano posizionando sassi lungo i binari quando un macchinista li ha visti e ha chiamato i carabinieri.

Il Covid non ferma i vandali, con 4 minorenni che volevano far deragliare un treno mettendo i sassi sui binari. E’ accaduto intorno alle 21 di lunedì nella nuova stazione ferroviaria di Modugno, in provincia di Bari.

Protagonisti una 15enne e tre 12enni di Bari e Modugno. La prima ragazzina segnalata alla Procura minorile per attentato alla sicurezza dei trasporti. Per gli altri, non imputabili per l’età, denunciati i rispettivi genitori per abbandono di minori o persone incapaci.

I genitori di tutti e quattro, inoltre, hanno ricevuto una sanzione per violazione delle norme anti-Covid per non aver rispettato il distanziamento (400 euro ciascuno) e, inoltre, per la 15enne e due dei 12enni, residenti a Bari, notificata una doppia sanzione, per aver violato il divieto di allontanarsi dal comune di residenza.

L’arrivo dei Carabinieri

Quando i carabinieri sono arrivati dopo la segnalazione del macchinista che aveva riferito di aver visto, passando con il treno, il gruppo di ragazzini minorenni sui binari mentre mettevano i sassi, i militari li hanno bloccati. I quattro hanno ammesso che stavano posizionando pietre, “inconsapevoli – dicono i carabinieri – della gravità del loro gesto derivante dal rischio di esporre a pericolo non solo la loro stessa incolumità, ma anche quella dei viaggiatori che si trovavano sui convogli in transito”.

La linea ferroviaria alla fine messa in sicurezza. Mentre i minori sono stati accompagnati in caserma per rintracciare i rispettivi genitori cui sono poi stati affidati. (Fonte Ansa).