Mirko Toller è morto, il ragazzo affetto da Sma protagonista di uno spot con Checco Zalone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Ottobre 2020 8:49 | Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre 2020 8:49
Mirko Toller è morto, il ragazzo affetto da Sma protagonista di uno spot con Checco Zalone

Mirko Toller è morto, il ragazzo affetto da Sma protagonista di uno spot con Checco Zalone

“Ciao grande Mirko. Se puoi, da lassù, continua a mandarci il tuo sorriso, perché ne abbiamo ancora bisogno”.

Checco Zalone ha voluto così salutare il suo amico Mirko Toller, 16 anni, affetto da atrofia muscolare spinale e, insieme a lui, straordinario protagonista del primo e più famoso spot dedicato alla ricerca scientifica sulla Sma.

Mirko Toller è morto, stretto nell’abbraccio dei suoi genitori, Stella e Fabio e delle sue sorelle.

Nello spot realizzato per aiutare la ricerca sulla Sma, nello stile di Checco, venivano ribaltati i valori su cui generalmente si fa leva.

Non la pietà e la compassione quindi, ma l’egoistica voglia di far guarire chi è affetto dalla patologia (che colpisce soprattutto bambini e neonati) per rendere a se stessi la vita più facile.

“Un giorno, grazie alla ricerca, Mirko potrà cercare il posto auto come tutti noi: regaliamogli questo sogno”, le parole Checco nel finale del video.

Video in cui Zalone perde la pazienza nei confronti di un bambino malato di Sla a cui il Comune ha assegnato il suo posto auto

“Questo è troppo Mirko, qui parcheggio io – concludeva Zalone -. Ora chiamo la ricerca contro la Sma e dono un sacco di soldi così un giorno magari guarisci e ti faccio un c… così”. (Fonti: Ansa, YouTube).